Le scrivo per avere delle informazioni in più a riguardo la coltivazione e la vendita di Zafferano.
Sono una piccolissima azienda agricola composta per la maggior parte da me e da mia moglie, abbiamo visto un sacco di tutorial (la gran parte i suoi)
che spiegano un po tutte le fasi della lavorazione dal bulbo alla raccolta e l’essiccazione dello stelo, quello che mi serviva sapere è se per il momento la coltivazione può essere fatta in serra?va bene una concimazione del terreno con letame equino e ovino? con quanti bulbi mi consiglia di partire le prime volte? ho visto voi vendete bulbi quali mi consiglierebbe? una volta ricavato il prodotto finale c’è mercato locale o mi devo affiancare a strutture che lo ritirano,o ancora peggio non riesco a venderlo? voi come struttura potete anche seguire il singolo agricoltore nelle prime fasi della lavorazione? è una coltura che ne vale la pena provare?
La ringrazio per la sua risposta e le porgo i miei Saluti

La Coltivazione dello zafferano viene eseguita sempre in campo aperto e ad oggi sono poche le sperimentazioni che sono state fatte in serra.
Fondamentalmente il problema principale della coltivazione in serra sta nella aumento eccessivo del umidità del terreno che potrebbe portare a marciumi è una riduzione della produzione dato che lo zafferano fiorisce a basse temperature.
L’epoca di semina è fino alla fine di settembre e la preparazione del terreno con la fertilizzazione viene eseguita principalmente l’anno precedente con diverse tipologie di letame e possono andare bene sia letame equino che ovino a patto che il terreno sia stato analizzato e che si sappia esattamente quale carenza è presente per poter intervenire.
Infatti non è sempre necessaria per la coltivazione, la concimazione.
La coltivazione dello zafferano solitamente parte con un quantitativo di bulbi non superiore a 1000 in quanto si ha il giusto equilibrio tra l’investimento e la resa dei bulbi affinché si possa capire efficacemente tutto il ciclo produttivo dello zafferano.
Per quanto riguarda la parte commerciale lo zafferano è una pianta che può essere efficacemente coltivata ed efficacemente venduta se si procede a creare un progetto dedicato ad un mercato ben definito che può essere anche locale.
Oggi non ci sono cooperative che acquistano il prodotto finito anche se comunque per parlare di mercato e di vendita dello zafferano Bisogna comunque procedere alla produzione di un quantitativo di bulbi, tale da produrre spezia, abbastanza elevato.
In via di massima la produzione può essere sostenibile quando lo zafferano prodotto è superiore ai 500 grammi (ciò dipende molto dal tipo di progetto che si sviluppa). In azienda abbiamo tutte le competenze per seguire il singolo produttore in tutte le fasi della creazione del progetto sia per la produzione che per i progetti di sviluppo di impresa successivi.
Infatti i nostri clienti Non solo hanno la possibilità di seguire i nostri corsi ma anche sono seguiti durante tutto l’arco della produzione.
Secondo noi lo zafferano è una coltura da poter provare se si ha la voglia di mettersi in gioco e sviluppare un progetto strutturato e senza avventurarsi.

Questo elemento è stato inserito in . Aggiungilo ai segnalibri.
1
Bisogno di Info?
Ciao,
Come Possiamo Aiutarti