Nella produzione dello zafferano, uno degli aspetti più importanti è la pulizia dei bulbi; per ottenere una spezia di qualità é importante partire da bulbi sani.

 Ma avete mai pensato a tutto il lavoro che c’è dietro la produzione di bulbi sani?
Vi presentiamo  una guida passo passo per selezionare e conservare i bulbi di zafferano nel modo giusto.
Prima di tutto, è importante capire che non tutti i bulbi sono uguali.
Alcuni sono pronti per dare vita a fiori, mentre altri, più piccoli, sono perfetti per essere riseminati e assicurare una produzione futura.
Quindi, il primo passo è la selezione dei bulbi.
Prendetevi il tempo per esaminare ogni bulbo e dividere quelli più grandi e robusti da quelli più piccoli.
Una volta che avete i vostri gruppi di bulbi, è il momento di iniziare la pulizia.
Questo può sembrare un compito noioso, ma è fondamentale per la salute dei vostri bulbi. Con delicatezza, rimuovete la terra in eccesso e controllate attentamente ogni bulbo per individuare eventuali segni di muffa o danni. Se trovate bulbi infetti, è importante rimuoverli immediatamente per evitare che la malattia si diffonda.
Dopo la pulizia, i bulbi non sono ancora pronti per essere piantati. Hanno bisogno di un periodo di “quarantena“, durante il quale vengono monitorati per assicurarsi che non sviluppino malattie. Questo periodo di monitoraggio è un’ottima opportunità per  capire meglio quali possono essere piantati e quali no.

Infine, una volta che i bulbi sono puliti e monitorati, possono essere conservati in un luogo fresco e asciutto fino al momento della semina.
Ricordatevi di etichettare correttamente i bulbi, in modo da sapere quali sono pronti per la fioritura e quali sono destinati alla semina.
 
Speriamo che questa guida vi sia stata utile e vi abbia dato la confidenza per iniziare la vostra avventura nella coltivazione dello zafferano. 


Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×

Ciao!

Clicca su una delle nostre persone in base agli argomenti per chattare su Whatsapp oppure invia una email a info@clesia.it

× Come possiamo aiutarti?